Compra un appartamento nella città di Internet
"A OGNUNO UN DOMINIO"
I tuoi contenuti
ovunque tu sia, per chiunque tu voglia, per sempre
Perchè e cosa comprare
Internet finora
Alternative
Da 1 a tutti
L'uso quasi esclusivo della Rete è quello del contatto con l'astratto universo dei navigatori. Un sito commerciale si propone di vendere merci a tutto il pianeta. Un blog intende diffondere idee alla platea più vasta possibile.
Da 1 a 2/3 o pochi
L'uso della Rete come spazio intimo (per coppie o gruppi) è poco diffuso. Ancora meno diffusa è la funzione "deposito", cioè l'uso della Rete come cassaforte, capsula del tempo, caveau personale.
Comodato e temporaneità
Il web2.0 consiste nel far gestire ai navigatori, senza compenso, un negozio di un'azienda altrui. Giuridicamente, gli spazi web, sono spazi dati in comodato d'uso gratuito. Finchè sono redditizi per l'impresa tutto funziona, poi o l'impresa cambia le regole, chiude, o trasforma il comodato in affitto a pagamento. Tutto il materiale prodotto rischia di andare perduto, o sottoposto ai ricatti della condizione di affittuario. Che fine faranno le tue webmail, se il sito che lo ospita chiude? Lo spazio del web2.0 non entra nel patrimonio del navigatore, e non può essere lasciato in eredità.
Proprietà e durata
La rete è come Trantor di Asimov, una città-pianeta. Ogni individuo, ogni soggetto giuridico, ogni impresa può scegliere di comprare un "appartamento" in questa città. Diventare proprietari di uno spazio, pagando solo piccolissime spese condominiali, significa lavorare per se stessi. Ogni abbellimento o arricchimento di questo spazio va a beneficio del titolare e non dell'immobiliare. Ne consegue anche che lo spazio diventa virtualmente "eterno", senza rischi di ricatti e senza scadenze. Anche la casella di posta è tua per sempre.
E' proprietà del titolare, può diventare profittevole e può entrare nell'asse ereditario.
Etero- direzione
Usare gli spazi del web2.0 significa entrare nelle altrui logiche di programmazione. Implica piegarsi ai limiti ed alle potenzialità decise dalle imprese erogatrici. Per esempio, non si possono condividere materiali sottoposti al copyright; sono vietati i contenuti giudicati "sconvenienti; ci sono limiti di peso e tipo dei files; certe regole impongono una frequenza fissata per l'accesso. Insomma è il navigatore che deve farsi dirigere. La metafora è quella dell'albergo: può essere bello, ma è sempre fatto secondo esigenze altrui.
Auto-direzione
Solo un'esigua minoranza, una èlite di esperti riesce ad usare gli spazi del web secondo le proprie esigenze. Questa libertà tuttavia può essere goduta, se i navigatori-proprietari possono disporre di un servizio "su misura" a costo minimo. Il web è auto-diretto dal titolare che può arredarsi l'appartamento come si arrederbbe una casa: a proprio totale piacimento.
Specializzazione
Il web2.0 è un insieme di isole specializzate. Vuoi diffondere video? YouTube. Vuoi archiviare immagini? Flickr o Picasa. Vuoi tenere contatti con gli amici? Facebook. Vuoi archiviare libri? Google o Scribd. Vuoi chattare? Skype o MSN. Lo stesso per la posta-web. Ogni esigenza un sito, una pagina web o un software, una ID e una password.
Despecializzazione (all-in-one)
Ci sono alcuni servizi web2.0 che offrono molti servizi insieme (all-in-one), ma si tratta si siti che offrono solo comodato ed etero-direzione. Il tuo appartamento di proprietà deve essere despecializzato, ovvero arredato coi servizi che ti servono e che cambiano nel tempo in base alle tue esigenze.
Apprendimento non assistito
Chi impara il web lo fa da solo. Non esistono scuole nè consulenze accessibili. Di fatto, come usiamo solo una parte del nostro cervello, usiamo solo il 10% delle funzioni del web e del software che possediamo. L'idea che tutti imparino da soli come ha fatto quel paio di milioni circa di italiani che usano la rete con scioltezza, è pura utopia.
Apprendimento superfluo o assistito
Chi non sa fare nulla sul web, che rapporto può avere con la Rete? E' come se per gestire un appartamento ci volesse un diploma da geometra. L'alternativa è acquistare un appartamento, compreso custode e manutentore che pensano ad ogni cosa. Non serve più imparare. O se si vuole imparare, c'è un'assistenza a portata di mano.


Il prodotto offerto si basa sulle seguenti motivazioni:

  1. titolarità di un dominio per le funzioni di scambio fra pochi e/o di cassaforte
  2. proprietà trasferibile e funzione di "capsula del tempo"
  3. scelta della struttura e dei contenuti dello spazio web
  4. conenuti e aggiornamenti delegabili
  5. apprendimento assistito

Cerchi un'attività seria e remunerativa, senza investimento, da fare nel tempo libero e nella tua città ?

Manda una tua breve presentazione